La vernice nella pittura

Oltre che come protettivi finali le vernici possono essere usate anche per dipingere (arricchendo il legante o con funzione siccativa) e per ritoccare (assicurando l’aderenza degli strati ed eliminando i prosciughi).

Vernice per dipingere – Medium e Umettanti

Le vernici per dipingere permettono di modellare comodamente nella pasta ancora fresca: possono essere aggiunte al legante (prendendo così il nome di medium) oppure essere stese sulla superficie prima di dipingere (umettanti).

Vernice da ritocco

Le vernici da ritocco eliminano i prosciughi e assicurano l’aderenza degli strati successivi di pittura. Delle vernici da ritocco ci si avvale anche per rapide velature ma sono troppo volatili per essere adoperata per dipingere a corpo.

Cennino Cennini – Il “fondo oro”

ll libro dell’arte, scritto verso la fine del Trecento da Cennino Cennini, rimane ancora oggi la fonte primaria per la conoscenza delle tecniche del XIV secolo. La composizione veniva delineata con carboncino di salice adombrando pieghe e visi, quindi la tavola veniva spolverata…

Giovanni Bellini – Tempera grassa e tecniche miste

Nei dipinti di questo periodo si riscontra un utilizzo di nuove tecniche: olio emulsionato all’uovo (tempera grassa) ed anche successione di stesure a tempera e a olio (tecnica mista).

tecnica macchiaioli

Giovanni Fattori – La tecnica dei macchiaioli

La tecnica di Giovanni Fattori prevede un disegno eseguito direttamente sulla superficie del legno senza preparazione, Il supporto è spesso ricavato da scatolette di sigari